Olio di ricino o olio d’oliva per la stitichezza

Mentre i normali movimenti intestinali si differenziano da persona a persona, se non si hanno almeno tre movimenti intestinali a settimana allora siete costipati. La stitichezza è caratterizzata per avere sgabello asciutto e duro, difficile da passare e movimenti irregolari delle viscere. La causa della stitichezza può essere legata a fonti dietetiche, come ad esempio non mangiare abbastanza fibre, o un effetto collaterale di farmaci. Il National Digestive Diaeases Information Clearinghouse riferisce che oltre 4 milioni di adulti negli Stati Uniti soffrono di stitiche frequenti e l’industria lassativa guadagna $ 725 milioni all’anno. L’uso di olio di ricino e olio d’oliva per il sollievo dalla stitichezza è ricco di medicina folkloristica, tuttavia, le prove scientifiche possono aiutarti a decidere quale sia più efficace.

Olio d’oliva

Il composto primario nell’olio di oliva è l’acido oleico, che comprende il 72% dell’olio ed è noto come un acido grasso monoinsaturo o MUFA. MayoClinic.com riferisce che i grassi presenti nell’olio di oliva possono avere benefici per la salute, come ridurre il colesterolo totale e ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache. Altri ingredienti bioattivi includono fenoli polari, lignani, flavonoidi, squalene, acidi fenolici, acidi di triterpene e alcoli di triterpene. L’uso di olio d’oliva per il sollievo dalla stitichezza è ricco di medicina popolare. James Henry Cook dice nel giornale “The Homeopathic World” l’olio d’oliva può essere utilizzato per prevenire la stitichezza. Mentre l’efficacia dell’olio d’oliva per la stitichezza è attualmente oggetto di indagine da parte della comunità scientifica, a causa del suo elevato contenuto di nutrienti può indirettamente contribuire ad alleviare la costipazione.

Olio di ricino

L’uso dell’olio di ricino per scopi medicinali risale al tempo degli antichi egiziani e viene ricavato dalla pianta di ricino. Gli usi tradizionali dell’olio di ricino includono bruciori di stomaco, riducendo i crampi mestruali e trattare i lividi, i bruciori solari e gli ascessi. Uno degli usi medicinali primari dell’olio di ricino in tempi moderni è quello di alleviare la costipazione come agisce come un lassativo stimolante. Il Centro Benessere Digitale Pruistat riporta che l’olio di ricino stimola le pareti dei grandi e piccoli intestini, che contribuiscono a promuovere il movimento dello sgabello influenzato e impedire l’assorbimento dell’umidità dagli intestini per mantenere la materia fecale da diventare asciutta. Una volta ingerito, l’olio di ricino può iniziare a alleviare la materia fecale impattata entro cinque ore.

Raccomandazioni per il dosaggio

La salute 911 suggerisce di consumare 1 cucchiaio. Di olio d’oliva al mattino e poi prendendo 1 cucchiaio. Di olio d’oliva un’ora dopo aver mangiato la cena. Consumare 15 ml di olio di ricino con 8 once. Di acqua per alleviare la costipazione. Mentre si tratta di dosaggi consigliati, discutere con il medico l’uso di olio d’oliva o di ricino per determinare la sua sicurezza e il dosaggio consigliato.

Conclusione

L’uso dell’olio di ricino può essere più efficace per alleviare la costipazione, poiché viene utilizzato dagli operatori sanitari per evacuare la materia fecale dagli intestini per le procedure chirurgiche, ma questo non può significare che sia l’ideale per voi. L’olio di oliva può funzionare in modo più dolce, ma non può essere così efficace come alleviare la costipazione. Non prendete olio d’oliva o olio di ricino per il sollievo di stitichezza senza il consenso diretto del proprio medico e stiate estremamente prudenti se stai prendendo qualsiasi medicinale.