Cause di prurito anale notturno

Panoramica

Prurito anale, o pruritus ani, è una condizione comune che è tipicamente peggiore di notte. Accompagnata da una forte sollecitudine a graffiare la pelle intorno all’ano, questa condizione è causata da una serie di disturbi cutanei, infezioni e un ambiente avverso che irritano la pelle, secondo il New York University Langone Medical Center.

Emorroidi

Le emorroidi sono causate da vene anali gonfie. Le emorroidi possono essere localizzate nel retto o nella regione anale esterna. Quelle che si verificano esternamente causano prurito, dolore e sangue rosso luminoso nello sgabello. Le condizioni che predispongono un individuo alle emorroidi includono la stitichezza cronica, una dieta a bassa percentuale di fibre, la gravidanza, l’obesità, la malattia del fegato e la seduta prolungata. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, il trattamento per le emorroidi comprende l’applicazione di creme contenenti lidocaina, che riduce il dolore, evitando di graffiare la zona o utilizzando profumi e creme profumate, aumentando l’assunzione di fibre per alleviare la costipazione, evitare la pressione sulla zona; E seduto su un O-ring gonfiabile.

Eczema / Dermatite

L’eczema e la dermatite sono due termini utilizzati in modo intercambiabile per descrivere una condizione che causa prurito, secca, rossa e scottatura in risposta a un allergene che contatta la pelle. L’allergene potrebbe essere sapone, detersivo, tessuto sintetico, lozioni o prodotti igienici femminili. Una volta che l’allergene contatta la pelle, si verifica una reazione allergica, causando sintomi negativi. L’eczema è una condizione cronica. La predisposizione per una reazione allergica in risposta ad un allergene non è trattabile. Tuttavia, i pazienti possono prevenire la reazione cutanea evitando gli allergeni, utilizzando antistaminici orali o somministrando una pomata topica allo steroide per ridurre l’infiammazione, secondo il Milton S. Hershey Medical Center.

ossiuri

I pinworm sono piccoli vermi intestinali, acquisiti entrando in contatto con uova di pinworm su persone o oggetti infetti. La condizione è comunemente osservata nei bambini, che inconsapevolmente prendono uova di pinworm e li ingeriscono. Pinwormi femminili maturi viaggiano all’ano per depositare altre uova nell’area anale esterna, provocando prurito intenso. Una persona che si sente guidata per graffiare la zona può portare uova di pinworm sotto le unghie e infettare in tal modo altre persone. Una infezione da pinworm è trattabile con una singola dose di albendazolo o mebendazolo. Questi farmaci sono farmaci antiparassitari, secondo l’Università di Maryland Medical Center.

Altre cause

Il prurito anale è anche causato da diarrea, uso lassativo, pillole di controllo delle nascite, profumi, saponi, scarsa igiene o lavaggio eccessivo, secondo il Langone Medical Center.