Cause di dolore nella gamba dopo una sezione c

Panoramica

Per la sicurezza e il benessere sia della madre che del bambino, l’American College of Obstetricians and Gynecologists consiglia la consegna vaginale a meno che non vi sia motivo medico per una sezione cesarea. Tuttavia, le sezioni C rappresentano il 32 per cento per cento di tutte le consegne negli Stati Uniti, secondo i dati del 2014 dei Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie. Anche se relativamente comune, una sezione C è una chirurgia maggiore e è associata a determinati effetti collaterali e rischi sia per il bambino che per la madre. Alcuni di questi effetti possono manifestarsi come dolore alla gamba nella madre, che può verificarsi per motivi diversi.

Trombosi della vena profonda

Trombosi vena profonda, o DVT, si riferisce allo sviluppo di un coagulo di sangue in una vena profonda del corpo. Questi coaguli sono più comuni nelle gambe. Il rischio di DVT è aumentato durante la gravidanza e per circa 6-8 settimane dopo la consegna, il periodo postpartum. Il rischio DVT durante il periodo postpartum è significativamente più elevato per le donne sottoposte a una sezione C che per coloro che forniscono vaginali. I sintomi di un DVT nella gamba includono calore, arrossamento, dolore e gonfiore in una delle gambe. I sintomi possono coinvolgere il vitello, il dorso del ginocchio, la coscia o l’intera gamba, a seconda della posizione del coagulo. Può anche verificarsi una bassa febbre: sebbene meno di 1 su ogni 100 donne sviluppa un DVT postpartum, questa condizione è potenzialmente pericolosa per la vita. Il pericolo più significativo di un DVT coinvolge una parte del clitoride che si rompe e si muove ai polmoni. Questa condizione, nota come embolia polmonare, può causare un blocco critico e probabilmente pericoloso per la vita del flusso sanguigno attraverso i polmoni.

Fatica dei muscoli e liquidi

Se la tua sezione C non fosse stata pianificata, ma è stata decisa dopo una prova del lavoro, potresti avere qualche dolore muscolare nelle gambe dopo la consegna relative alle posizioni del lavoro. Ad esempio, accovacciarsi, inginocchiare, accovacciarsi o tenere le ginocchia al petto per lunghi periodi di tempo può rendere le gambe dolenti. Un’altra possibilità è l’accumulo di liquidi nelle gambe a causa di liquidi endovenosi prima e durante la sezione C. Questo può rendere le gambe pesanti e scomode, ma in genere si allontano in pochi giorni.

Lesioni nervose

Le donne sottoposte ad una sezione C sono posizionate sdraiate su un tavolo operatorio, ma il corpo inferiore è spesso inclinato per ridurre la pressione sui vasi sanguigni che forniscono la placenta per assicurare un’adeguata somministrazione di ossigeno al feto. Il posizionamento prolungato per una sezione C comprimerebbe talvolta nervi che possono provocare dolore alla gamba, intorpidimento o formicolio dopo la procedura. Questo tipo di lesioni nervose è raro e generalmente si risolve in diversi giorni a settimane. L’anestesia regionale, utilizzata per la maggior parte delle sezioni C negli Stati Uniti, consente alle madri di rimanere sveglie e allertate durante la procedura. Raramente, temporanea irritazione del nervo o lesioni possono verificarsi con questo tipo di anestesia, che potrebbe causare dolore alla gamba dopo una sezione C. Nella maggior parte dei casi, il dolore si risolve in pochi giorni.

Sindrome compartimentale

La sindrome di compartimento è un’altra complicazione rara che può verificarsi dopo una sezione C. Con questa condizione, gonfiore nella gamba dopo la procedura riduce l’erogazione di sangue ai muscoli. Ciò porta al dolore, alla debolezza e alla tosse finale. La perdita di massa estesa durante il travaglio e la consegna, la bassa pressione sanguigna e l’uso di farmaci per indurre o accelerare la progressione del lavoro aumentano il rischio per la sindrome compartimentale. La chirurgia di emergenza può essere necessaria per alleviare la pressione e ristabilire un adeguato flusso di sangue alla gamba interessata.

Contattare immediatamente il proprio medico di gravidanza se si verificano nuovi disturbi o peggioramento della gamba dopo aver ritornato a casa dopo una sezione C, soprattutto se i sintomi indicano la possibilità di un DVT. Cercare assistenza medica di emergenza se si verificano segni o sintomi di un embolia polmonare, tra cui: – respiro corto o respiro rapido, – dolore toracico, – tosse, – vertigini, scosse o svenimenti, – battito cardiaco rapido o pungente ; Rivisto e rivisto da: Tina M. St. John, MD

Avvertenze e precauzioni