Cause del dolore alla caviglia da corsa

Panoramica

La caviglia, il ginocchio e l’anca forniscono quasi tutte le forze propulsive durante la corsa. Chiaramente, una giuntura funzionale e funzionale è importante per correre, ma la caviglia è un sito comune di dolore e lesioni correlati all’uso. Alcune delle cause più comuni di dolore alla caviglia da corsa includono spranature di inversione, tendinite di Achille e blister a causa di frizione eccessiva.

Inversione Spran

Una caviglia spranovata o torcente è una causa comune del dolore alla caviglia e il più diffuso distacco della caviglia è un danno di inversione. Una rottura d’inversione, che spesso si verifica in corridori, in particolare corridori di tracce, comporta un rapido e potente innesco della caviglia che danneggia i legamenti sul bordo esterno della caviglia. Il legamento più comunemente ferito con sprains di inversione è il legamento anteriore talofibolare, che collega l’osso talus o caviglia con la fibula. Come tutte le distorsioni, gli spasori di inversione sono assegnati a un grado – dal primo al grado tre – per indicarne la gravità. Tre distorsioni del grado 3 sono le più gravi e comportano una completa rottura o la rottura del legamento. Le rotture di inversione possono anche comportare danni ai tendini vicini, alle ossa e ad altri tessuti articolari, per cui una persona che sperimenta una frattura inversa dovrebbe cercare un trattamento da un professionista qualificato. Uno specialista di assistenza sanitaria che si concentra sulla medicina sportiva sarà in grado di diagnosticare efficacemente e trattare le distorsioni di inversione.

Tendinite di Achille

Secondo l’Associazione Americana dei Chirurghi Ortopedici (AAOS), i corridori frequentemente provano la tendinite di Achille. Il tendine di Achille è un tessuto fibroso che collega l’osso calcaneo con i muscoli del polpaccio. Anche se il tendine di Achille è il tendine più spesso e più forte nel tuo corpo, è vulnerabile a lesioni da sovraccarichi, disallineamenti, calzature improprie, effetti collaterali di medicinali e incidenti. Spesso, molte cause possono contribuire alla tendinite di Achille nei corridori. I corridori possono notare che il dolore alla caviglia posteriore si sviluppa lentamente nel tempo, insieme ad un aumento corrispondente dello spessore del tendine di Achille e della pelle che diventa rossa e gonfia. Il trattamento per la tendinite di Achille comporta la modifica dell’attività, tra cui attività di riposo o di corsa come il nuoto. Possono essere utili esercizi di stretching e terapie manuali come la mobilitazione dei tessuti molli con strumenti. La corsa in scarpe piatte, larghe e flessibili può contribuire ad alleviare il dolore associato alla tendinite di Achille.

blister

I blister sono causati da attriti da scarpe o da indumenti che ripetutamente sfregano contro la pelle. Poiché lo strato esterno della pelle si separa dagli strati interni, il liquido linfatico comincia a riempire lo spazio vuoto tra i due. Blister spesso si verifica in corridori che indossano scarpe nuove e in atleti che partecipano a eventi a lunga distanza come maratone, ultramaraton e gare di avventura. I gonfiori, anche se tipicamente piccoli, possono essere debilitanti e forzare la sospensione di un atletico sforzo. Fortunatamente, le bolle possono essere evitate prendendo opportune precauzioni prima e durante l’attività. Per prevenire le vesciche, occorre fare in modo che le scarpe si adattino correttamente, applicare nastro o prodotti secondari di pelle a zone potenzialmente problematiche attorno al tallone e alla caviglia, tenere i piedi più asciutti possibile – utilizzando polvere, se necessario – e cambiare regolarmente i calzoni durante attività.