Cause del dolore al piede esterno dalla corsa

Panoramica

Anche se il piede esterno del piede può verificarsi in corridori, eseguire se stessa non è la causa del disagio. Secondo il sito di Sports Injury Clinic, numerosi fattori possono contribuire al dolore al piede esterno in corridori, tra cui scarpe da corsa, overtraining, insufficiente warm-up e scarsa nutrizione. Il dolore al piede esterno, pur potenzialmente doloroso e debilitante, risponde in genere alle terapie conservative, quali la corretta selezione delle scarpe, alcune modalità di terapia fisica e le procedure di registrazione, nonché le terapie di riposo e termiche.

Fratture di stress

Le fratture di stress sulla parte esterna del piede possono essere causate da un infortunio causato dalla corsa. Secondo il sito di Sports Injury Clinic, le fratture di stress del piede possono manifestarsi dopo un movimento prolungato e ripetuto della gamba e i corridori a lunga distanza che indossano scarpe da corsa convenzionali sono particolarmente suscettibili a questo tipo di lesioni. I sintomi comuni associati a fratture di stress del piede includono dolore, tenerezza e gonfiore nell’osso coinvolto durante l’attività fisica. Il sito web della Sports Injury Clinic osserva che fratture di stress nei corridori si verificano tipicamente nella gamba e nel piede inferiori, inclusa la parte esterna del piede. Una frattura dello stress del quinto osso metatarsale – un osso sottile e corto che collega la quinta punta all’osso cuboide – può causare dolore sul lato esterno del piede. I raggi X dell’area ferita tipicamente non rivelano la prova di una frattura finché la frattura inizia a guarire due o tre settimane dopo. Le fratture sospette dovrebbero essere trattate con sei o otto settimane di riposo, e talvolta le stampelle possono essere utili.

blister

I blister possono causare dolore alla parte esterna del piede, in particolare il tallone. Il sito web della Mayo Clinic suggerisce che le calzature inadeguate possono contribuire alla formazione di blister e che le scarpe devono essere selezionate abbastanza larghe per ospitare il piede senza schizzi. I corridori provano spesso delle vesciche, che sono causate da attriti da scarpe o calzini che sfregano la pelle. Lo strato esterno della pelle scivola lontano dagli strati interni e lo spazio potenziale tra i livelli si riempie di liquido linfatico. Mentre i blister sulla parte esterna del tallone sono comuni nei corridori che indossano scarpe nuove o che partecipano a eventi a lunga distanza, come la maratona, le bolle possono essere impedite assicurando che le calzature siano piatte, ampie e flessibili, mantenendo i piedi asciutti Il più possibile e utilizzando una seconda veste cutanea a nastro l’area coinvolta al primo segno di problemi.

Tendinite peroneale

La tendinite peroneale è una causa di dolore al piede esterno nei corridori. Secondo il sito di Foot Health Facts, la tendinite peroneale è un’infiammazione in uno o in entrambi i tendini peroneali. I due tendini peroneali si muovono fianco a fianco dietro il malleolo laterale del piede, o il busto osseo sull’aspetto esterno della caviglia. Le funzioni principali dei tendini peroneali sono la stabilizzazione del piede e della caviglia e la protezione contro le distorsioni della caviglia o danni al legamento. L’infiammazione di questi tendini avviene dopo un uso eccessivo e ripetuto e i sintomi comuni associati a questa condizione includono dolore, gonfiore e calore nell’area interessata. La Rice University afferma che i corridori spesso sperimentano la tendinite peroneale dall’overtraining e che la tendinite peroneale provoca dolore alla parte esterna della caviglia o dolore lungo il bordo esterno del piede fino alla base del quinto osso metatarsale.