Carb ciclismo per perdita di grasso

Come funziona il ciclismo di Carb

Nel ciclismo di carb, la tua settimana è divisa tra tre tipi di giorni: nessun giorno di carb, giorni di scarso carb e giorni di carb. Elevati.

Perché funziona il ciclismo di Carb

NO CARB DAYS: Su questi, si mangiano verdure ad alto contenuto di fibre come verdure a foglia, asparagi, broccoli, cipolle, peperoni e funghi liberamente, insieme a proteine ​​magre e una porzione o due di buoni grassi. Astenersi da carboidrati amidacei come patate, riso, cereali e avena. Questi includono verdure stellari come fagioli, zucchine, zucca e zucca. L’assunzione totale di carboidrati deve essere inferiore a 25 grammi al giorno – tutti da verdure fibrose.

GIORNI DI CARBURANTE: Qui, l’obiettivo è quello di rimanere sotto i 75 grammi di carboidrati. Ancora una volta, le verdure fibrose possono essere mangiate liberamente, ma aggiungere in due o tre porzioni di amido da fonti pulite come riso bruno, patate dolci, avena, verdure amargethe e frutta. I carboidrati “puliti” sono quelli ipoallergenici – privi di glutine, soia e latticini. Per i migliori risultati, è consigliabile avere post-allenamento carboidrati amido in questi giorni.

ALTA CARB DAYS: La quantità totale di carboidrati varia in base al livello di dimensione e attività. Le donne consumano tra 150 e 200 grammi mentre gli uomini possono scappare fino a 300 grammi. La maggior parte di questi dovrebbe provenire da fonti pulite. Ma se si sta andando a godere di un pasto imbrogliato, è vantaggioso farlo in un giorno ad alta carb.

Non dimenticate di continuare a mangiare molta proteina magra e una porzione o due di grassi sani. Un giorno ad alto contenuto di carbone non è una scusa per binge eating, è un modo sistematico per resettare gli ormoni che creano muscoli e grassi.

Usando questi tre protocolli di consumo quotidiani, è possibile modificare l’ambiente ormonale del corpo per massimizzare la perdita di grasso e il guadagno muscolare durante la settimana.

Una settimana di campionato di ciclismo di carb sembra così

Giorno 1: Nessun carb

2 ° giorno: Carb. Basso

Giorno 3: Alto carb

4 ° giorno: Nessun carb

5 ° giorno: nessun carb

Giorno 6: Low carb

Giorno 7: Alto carb

Dal momento che il carb carbone impiega elevati giorni di carb, è psicologicamente soddisfacente, frenando le voglie e rendendo più facile aderire al programma. Ma quando facciamo due o più giorni di carboidrati più alti in una fila, la quantità di accumulo di grasso può essere generata. Questo è il motivo per cui i giorni non-carb seguono giorni alti di carb – riduce al minimo il potenziale di immagazzinamento dei grassi e mantiene il corpo sensibile all’insulina.

Insulina? Che cosa ha a che fare con qualsiasi cosa ?, si potrebbe chiedere. Come si scopre, un po ‘.

I carbi ciclisti sono più una strategia ormonale che una caloria. L’assunzione variabile del carb influenza diversi ormoni che determinano la composizione del corpo. Per i principianti…

Insulina: l’ormone che conserva i grassi e crea muscoli

Quando consumiamo carboidrati, l’insulina viene rilasciata nel flusso sanguigno per aiutare le macchine metaboliche a mescolare carboidrati nel fegato per essere utilizzati come carburante in seguito o alle cellule muscolari per lo stoccaggio. Questi depositi di stoccaggio per carboidrati sono finiti. Quando diventano pieni, come fanno quando mangiamo troppi carboidrati, vengono metabolizzati e immagazzinati come grassi.

La chiave per il consumo di carboidrati, per quanto riguarda l’insulina, è quella di mangiare al punto di sazietà e di avere abbastanza carburante per gli allenamenti e l’equilibrio energetico, ma non consumare così tanto che possiamo spillover nel deposito di grasso.

Il rilascio dell’insulina varia in base al tipo e alla quantità di carb consumati. Il ciclismo di carbone manipola l’insulina per ridurre al minimo lo stoccaggio dei grassi e massimizzare la sintesi muscolare. I giorni a basso contenuto di carboidrati e no-carb aiutano a rimanere sensibili all’insulina e spingere la bruciatura del grasso. I giorni alti di carb massimizzano la crescita muscolare e riempiono il deposito del carb per aumentare l’intensità dell’esercizio.

Leptina: un ormone della fame

Prodotta principalmente dalle cellule adipose, la leptina è un ormone regolamentare per la fame e la sazietà. Viene rilasciato in risposta a “refeeding”, definito come un periodo di 12-24 ore di aumento di carboidrati e di apporto calorico.

A differenza dell’insulina, la leptina non aumenta significativamente a causa di un solo pasto. Invece, creeps su un periodo sostenuto di consumo di carboidrati aumentato. La leptina agisce come un meccanismo di retroazione nell’ipotalamo per segnalare la sazietà. Inoltre, attraverso gli ormoni secondari, la leptina segnala anche al corpo per accelerare il metabolismo.

In coloro che mangiano una dieta ad alto contenuto calorico di carboidrati, leptina rimane alta. Ciò può portare alla resistenza al leptina, dove l’ipotalamo non è più in grado di “ascoltare” leptina. Quando questo accade, non possiamo sentirci pieno – un risultato pericoloso per coloro che cercano di perdere peso.

Tuttavia, livelli molto bassi di leptina, che si verificano in una dieta a basso contenuto calorico e basso contenuto di carboidrati, danno al corpo il messaggio opposto: essere affamati, mangiare, conservare, rallentare.

Nel ciclismo del carb, quando la leptina comincia a diminuire al punto di aumentare drasticamente la fame e rallentare il metabolismo, è in atto un giorno ad alto carb per aiutare a ripristinarlo. In questo modo, rimaniamo sensibili alla leptina.

Serotonina: l’ormone della sanità

Una chimica cerebrale “di buon senso”, la serotonina, aumenta l’umore ed è spesso usato nei farmaci per trattare la depressione. Carbidi aumentano la produzione di sierotoni, in modo da mangiare carboidrati aumenta l’umore.

La bassa serotonina, come si verificherebbe da una dieta a basso contenuto di carboidrati, è associata ad una maggiore voglia di zucchero e cioccolato. Molte diete falliscono perché la bassa serotonina fa sentire i dietisti depressi. Il ciclismo di carbone regola i livelli di serotonina e, di conseguenza, curva le voglie. Da una prospettiva psicologica, il ciclo di carb come protocollo è più facile da sostenere rispetto ad altre diete perché la serotonina non scompare completamente.

Cortisolo: un ormone catabolico

Il cortisolo è un ormone catabolico, il che significa che rompe le molecole da utilizzare come carburante. Può essere sia vantaggioso che dannoso, in quanto non discriminare tra abbattere i muscoli e il grasso per combustibile. Tuttavia, c’è molta ricerca per dimostrare che mangiare proteine ​​può aiutare a mantenere il muscolo anche in uno stato catabolico.

Mangiare un pasto contenente carboidrati esaurisce essenzialmente la produzione di cortisolo, ecco perché molti bodybuilder mangiano un pasto contenente carboidrati e proteine ​​immediatamente dopo la veglia. Con il ciclismo di carb, si evita la produzione eccessiva di cortisolo (e il catabolismo muscolare). Proprio al momento in cui la produzione di cortisolo inizia a diventare eccessivamente catabolico a seguito di giorni di carenza e di scarsa gravità, è previsto un elevato tasso di carb per resettare questo ormone per evitare la perdita dei muscoli.