Benefici di oro colloidale

Panoramica

L’oro colloidale è costituito da particelle di oro minore sospese in una soluzione, di solito d’acqua. La miscela può essere presa internamente e può trattare una serie di condizioni. Tuttavia, dal momento che l’oro è un metallo pesante e preparazioni oro colloidali non sono regolamentati dalla US Food and Drug Administration, o FDA, si dovrebbe discutere qualsiasi piani per prendere oro colloidale con il medico prima di iniziare a cercare l’oro colloidale o qualsiasi integratore contenente metalli pesanti .

Trattamento per l’artrite reumatoide

In uno studio pubblicato nell’edizione 1997 del Journal of Nutritional and Environmental Medicine, i medici Guy E. Abraham e Peter B. Himmel hanno esplorato l’uso di oro colloidale per trattare pazienti con artrite reumatoide. L’oro è stato utilizzato per trattare l’artrite reumatoide per molti anni, in genere la soluzione viene iniettata in un giunto di un paziente. I ricercatori hanno scoperto che i pazienti che ricevevano trattamenti oro colloidali avevano meno dolore dall’artrite reumatoide rispetto ai pazienti che avevano ricevuto un placebo.

Trattamento dei tumori

Il National Cancer Institute, parte degli Istituti Nazionali di Salute, ha recentemente completato uno studio di Fase 1 sull’uso di oro colloidale per il trattamento di pazienti con tumori solidi avanzati. Durante lo studio, i pazienti hanno ricevuto oro colloidale per via endovenosa. Alcuni pazienti hanno ricevuto trattamenti regolari per tre settimane, mentre altri sono stati somministrati a dosi costanti in tre settimane. Lo studio ha rilevato che l’oro colloidale può aiutare a stabilizzare la crescita del tumore in alcuni pazienti o impedire la comparsa di nuovi tumori.

Miglioramenti neurologici

L’uso di oro colloidale può contribuire a migliorare le malattie neurologiche in alcuni pazienti, secondo il Centro di ricerca di salute e ringiovanimento del Meridian Institute. L’Istituto ha seguito il caso di una donna con un tremore essenziale, un disturbo neurologico, che ha scoperto che i suoi sintomi si sono abbassati quando ha preso l’oro colloidale e è tornato quando ha smesso di prenderlo. Tuttavia, i ricercatori dell’Istituto raccomandano di fare ulteriori ricerche su come funziona l’oro colloidale prima che i pazienti con disturbi neurologici decidano di provarlo.